Personaggi – I “Martire” di ieri e oggi

Back to Blog

Personaggi – I “Martire” di ieri e oggi

In queste pagine, elenco tutti quei personaggi di cognome Martire, che per un motivo o l’altro hanno trovato posto nella storia, o comunque sono stati degni di menzione in libri, giornali ed altre fonti. Possono anche essere inseriti personaggi comuni, se corredati da documentazione idonea. 
Se hai conosci un Martire che sia degno di trovarsi in queste pagine, partecipa al Forum, e faccelo sapere per pubblicare la sua storia in queste pagine! Grazie.

Domenico Martire Sacerdote, Scrittore.  Cosenza (1634 – 17??)

Nato a Perito (Pedace, Cosenza), il 18 ottobre 1634.
Uomo dotato di grande intelligenza e forte valenza umanitaria, si dedicò anche alla ricerca degli usi e dei costumi del mondo religioso e civile della Calabria e di Pedace in particolare. 

Domenico Martire
 scrisse importanti bibliografie di uomini illustri, “La platea“, e quel grande, pregevole trattato, praticamente un opera enciclopedica: “Calabria Sacra e Profana“, che costituisce ancora oggi, necessario punto di riferimento per chiunque voglia compiere ricerche e studi storico-religiosi sulla calabria del passato. 

Mario Martire Aviatore. Cosenza (1919 – 1945)

Nato a Cosenza il 10 luglio del 1919 e discendente da una famiglia di eroi e letterati di Pedace (Cs), fin da giovane dimostra una passione per la aviazione, e nel 1935, abbandonati gli studi universitari perchè troppo preso dalla frenesia del volo, si arruola volontario nell’aviazione, e ancora ventenne, viene incorporato con il grado di sottotenente in uno stormo aereo s.81 per andare a operare nei cieli durante la sanguinosa guerra civile spagnola.

Francesco Martire Sindaco, Deputato. Pedace, Cosenza (1826 – 1887)

Nato a Pedace l’otto febbraio 1826, Francesco Martire è un personaggio colto, titolare di due lauree, in lettere ed in filosofia, oltre ad essere un rinomato avvocato civilista per il quale “le famiglie più ricche ed illustri del casato formavano il nucleo principale della sua vasta clientela”.

Vincenzo Martire (1918-1985)

Martire Vincenzo, nacque a Cassano allo Ionio in provincia di Cosenza, nell’anno 1918. Discende da Giuseppe Martire. “Maestro del Lavoro” decorato con la “Stella al merito del lavoro”.

Lorenzo Martire, Brigante, (??)

Nato in Pedace, fu uno dei primi insorti in Calabria contro i francesi occupanti nel 1806. Capo degli insorti del proprio paese, quando i francesi superarono l’attacco contro Pedace, retrocedette combattendo fino a Scilla. 

Vincenzo Martire (17??)

Nativo di Serra Pedace. Al comando di molti uomini strinse d’assedio il gruppo di repubblicani del suo paese asserragliati in un convento. Col grado di tenente fu nell’armata della santa Sede. Nell’aprile 1799 ebbe l’incarico di procedere all’arresto dei rei di stato presenti in Cosenza, con l’ordine di avvalersi delle forze borboniche di Pedace, Aprigliano, Pietrafitta e Magli.

Pietro Martire  (18??)

Visse nell’ottocento. Letterato, giornalista e poeta. Collaboratore di Vita e Arte, rivista diretta da E. Panzacchi. Assieme a Pasquale Martire, nel 1877 dava vita in Cosenza ad un periodico, La Margherita, destinato al pubblico femminile. Con Domenico Milelli, nel 1883, dava vita a Calabria Letteraria, e nel 1888 fondava Vita Paesana, che fu pubblicato 2 anni.
 

Alessandro Martire (18??)

Visse nell’ottocento. Pubblicista, diresse l’Ape Calabra, periodico letterario che si pubblicò in Cosenza dal 15 marzo al 20 maggio 1869, per un totale di 5 numeri. 

Pasquale Martire (1852 – 1929)

Nato a Cosenza nel 1852, novelliere e poeta, fu anche un buon musico. Collaboratore del Corriere dei piccoli, Vita Paesana, Don Ciarlone, e del Giornale de’ bambini fondati da Ferdinando Martini.
Nel 1877, con Pietro Martire fondava il periodico La Margherita, che fu, forse, il primo destinato alle signore. Tre anni dopo, la testata veniva acquistata dalla Casa Treves di Milano. Poco meno che trentenne si trasferì a Roma, dove vi morì nel 1929.

Share this post

Leave a Reply

Back to Blog
%d bloggers like this: