Il Primo “Martire”

Back to Blog

Il Primo “Martire”

Francesco Martire

Una “domanda che sorge spontanea” è: “Chi fu il primo Martire” (anagraficamente parlando) e come ha avuto questo cognome?

Ovviamente, tutto quello che troverete d’ora in avanti sono solo supposizioni, e chiunque potrebbe facilmente smontare quanto qui sostenuto.

Per cercare di trovare una teoria che giustifichi il fatto che a una persona sia stato assegnato questo cognome, dobbiamo per forza analizzare un po la storia dei cognomi.

L’uso del cognome come identificativo di una famiglia si fa risalire all’antica Roma. Infatti, se nei tempi arcaici veniva usata un solo nome, già negli ultimi secoli della Repubblica romana le persone libere adottavano tre nomi (tria nomina): praenomen (che distingueva l’individuo ed era paragonabile al nome proprio di persona contemporaneo), nomen (che denotava la famiglia o gens) e cognomen (che era usato per distinguere le famiglie).

Verso il V secolo la distinzione fra nomen e cognomen si fa sempre più sfumata e diventa comune l’uso di un nome unico (detto supernomen o signum), con le caratteristiche di non essere ereditato e di avere un significato immediatamente comprensibile (ad esempio il nome imperiale Augustus che significa “consacrato dagli auguri” o “favorito da buoni auspici”).

Tra il X secolo e l’XI secolo in Europa si verificò una grande crescita demografica, cosicché divenne sempre più complicato distinguere un individuo da un altro con il solo nome personale. Si rese nuovamente necessario allora identificare tutti gli individui appartenenti alla medesima discendenza con un altro nome. Nacque così il cognome moderno. Tale cognome poteva essere originato da una caratteristica peculiare delle persone, come ad esempio la loro occupazione, o il luogo d’origine, il loro stato sociale o semplicemente il nome dei genitori: “Rossi” (il cognome più diffuso in Italia) potrebbe far riferimento al colorito della carnagione o dei capelli di qualche antenato; “Fiorentini” probabilmente provengono originariamente da Firenze, “Di Francesco” potrebbe indicare “figlio di Francesco”,

Ho trovato 2 diverse correnti di pensiero – dopotutto abbastanza simili – che cercano di identificare la derivazioni dei cognomi. Per la prima, i cognomi derivano principalmente da tre fonti:

  • onomastica (da nomi propri di persona) 40% 
  • toponomastica (nomi comuni o generici o propri di luogo) 35% 
  • soprannomi 25%

Per la seconda,

un 35% deriva da nomi propri del padre o del capostipite,
un 35% fa riferimento a nomi di paesi o località o zone, 
un 15% è relativo a caratteristiche fisiche del capostipite, 
un 10% deriva dalla professione, mestiere o all’occupazione
mentre un 3% è di derivazione straniera recente
ed un 2% è un nome augurale che la carità cristiana riservava ai trovatelli.

Alla luce di queste informazioni, il cognome Martire, quasi sicuramente deriverebbe da un soprannome, o a una caratteristica del capostipite, che potrebbe indicare oltre a un testimone della fede, un incallito difensore di proprie idee o principi e che va contro tutto e tutti, oppure potrebbe avere un significato scherzoso, col significato di campagnolo, provinciale. O anche potrebbe indicare la provenienza da una famiglia di persone che hanno lavorato, sofferto parecchio e sono state maltrattate da altre persone.

Ma tutte queste sono idee personali. Se hai altre idee, scrivimi, ed aggiornerò questa pagina.

Nota: Angelo Bongiovanni nel suo saggio di ricerche etimologiche e storiche intitolato ” Nomi e Cognomi ” fa derivare Martire-De Martire-Martorelli dal Santo domenicano Pietro da Verona, San Pietro Martire, morto il 29 aprile 1252, proprio dall’epiteto, in questo specifico Martire, che viene aggiunto ai vari Santi.

Ma la domanda in questo caso è: Ma come sarebbe possibile che i Martire siano nati da un prete? Peccatori! 🙂

Sicuramente, alcuni Martire erano dei trovatelli senza cognome ed abbandonati alla loro sorte. Qui troverete le informazioni al riguardo.

Etimologia e riferimenti storici del cognome Martire

I nuovi Martire: I trovatelli

Share this post

Leave a Reply

Back to Blog
%d bloggers like this: